Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.

Vedi la Cookie Policy del sito

Vedi e-Privacy Directive Documents (inglese)

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Hai permesso l'utilizzo dei cookie per questo sito. La scelta può essere revocata.

Proiezione del documentario "Il suolo minacciato" e approfondimento sulla tematica del consumo del territorio a Soncino, mercoledì 19 giugno

ApertaMenteLab e GasOglio – Gruppo di Acquisto Solidale di Soncino presentano una serata dedicata al consumo del territorio, tematica che ad entrambe le associazioni sta particolarmente a cuore. Mercoledì 19 giugno, alle ore 21.00, presso la sala Conferenze della Filanda di Soncino, sarà presentato al pubblico, alla presenza del regista Nicola Dall'Olio, il documentario Il suolo minacciato, premiato al festival Cinemambiente di Torino. Il film, prodotto dalle associazioni ambientaliste WWF Parma e Legambiente Parma in collaborazione con LIPU, Il Borgo, Le città invisibili e con il sostegno di Forum Solidarietà, è un viaggio della “Food Valley” emiliana, zona che negli ultimi anni ha visto una perdita consistente di migliaia di ettari di suolo agricolo ad opera di una dilagante e selvaggia espansione urbana e infrastrutturale. Accompagnati dal climatologo Luca Mercalli (volto noto della trasmissione tv Che tempo che fa) e grazie a interviste a esperti e ad agricoltori locali, gli spettatori potranno conoscere un problema, quello del consumo del suolo, che tocca pesantemente l'Italia e la Pianura Padana in particolare. Inoltre il regista sarà a disposizione del pubblico per domande e curiosità.

 

Il documentario, della durata di 46', sarà soprattutto l'occasione per introdurre un importante approfondimento sulla situazione dello scempio del territorio soncinese, dalla strada costruita proprio sopra le Lame Pendenti alla progettata cementificazione del Borgo Sotto e delle aree appena sotto la Rocca Sforzesca, purtroppo prevista e permessa dal nostro PGT. Infine GasOglio, per sottolineare l'impegno del mondo del consumo critico su questa tematica porterà l'esperienza del Distretto di Economia Solidale della Brianza, che partecipa al Movimento No TEEM, attivo contro la costruzione della Tangenziale Est Esterna di Milano che sta danneggiando migliaia di ettari di suolo fertile.

APPROFONDIMENTI

Biografia di Nicola Dall'Olio
Nato e cresciuto a Parma, 42 anni, Nicola Dall'Olio da oltre dieci anni lavora per il Servizio Agricoltura della Provincia di Parma occupandosi dei rapporti tra agricoltura e ambiente, di pianificazione territoriale e di fonti energetiche rinnovabili. Dal dicembre 2007 è presidente dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard. Tra le sue pubblicazioni la monografia di storia della scienza Vedere il Tempo (2004) edita da MUP. Da sempre impegnato sul fronte ambientale, è socio del WWF e membro del direttivo di Legambiente Parma. Nel 2007 inizia la sua esperienza come candidato indipendente per il Consiglio Comunale di Parma nella lista dell’Ulivo. Ha quindi partecipato attivamente alle fasi fondative del PD, divenendone da allora un iscritto.

L'associazione politico-culturale ApertaMenteLab ha lo scopo di promuovere la più ampia attività volta alla diffusione dell’educazione civica e politica ed alla legalità, così da favorire il concretizzarsi di sempre più elevati livelli di democrazia e correttezza nei comportamenti istituzionali, di libertà ed eguaglianza dei cittadini, di funzionalità ed efficienza dei pubblici servizi, di rispetto e solidarietà nei rapporti umani e civili. ApertaMenteLab si propone di elaborare proposte in grado di favorire l'approfondimento di questioni economiche, sociali e culturali di Soncino e del suo territorio.

GASoglio – Gruppo di Acquisto Solidale propone un nuovo modo di fare consumo, che abbia come capisaldi la partecipazione e condivisione da una parte e la solidarietà dall'altra: essere un GAS non vuole dire soltanto risparmiare acquistando in grandi quantitativi, ma soprattutto chiedersi cosa c'è dietro un determinato bene di consumo. Il nome GASoglio rimarca il legame con il territorio locale da una parte (il fiume Oglio) e sottolinea il carattere innovativo della sua azione, che cerca nuove strade sostenibili ed eque per la società, in controtendenza rispetto allo spirito consumistico attuale.

Infografica GASoglio

GASoglio si incontra

GASoglio si incontra per riunioni periodiche ogni secondo giovedì del mese per confrontarsi, condividere scelte e informazioni e crescere insieme, presso la sede dell'Avis di Soncino (via Tinelli 11) alle ore 21.

Area riservata

Go to top