Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.

Vedi la Cookie Policy del sito

Vedi e-Privacy Directive Documents (inglese)

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Hai permesso l'utilizzo dei cookie per questo sito. La scelta può essere revocata.

In Filanda per conoscere Banca Etica e sostenere un progetto ambizioso, venerdì 11 marzo 2016

Cosa accade se alcune persone prendono coscienza che una decisione concreta è coerente con i loro sogni e il loro impegnarsi di anni nel sociale, nella cultura e nell'arte, nella politica, nella parrocchia? Si fa un salto di qualità.

Venerdì 11 marzo, ore 21,00 nella bella sala civica della ex Filanda, la finanza etica prenderà posto al cancelletto di partenza. Interverrà a sostenere questo progetto il dr. Gabriele Giuglietti, (Responsabile Relazioni Istituzionali ed Internazionali - Direzione Generale,  Banca Popolare Etica), uno che alla nascita della banca ha contribuito e che ancora non ha cambiato idea, come nemmeno noi, sulla necessità di ridare ai soldi il loro valore di mezzo e alla finanza il suo compito di risolvere i problemi della vita economica, invece di crearli (2007!, 2012 nell'area euro!, e ora 2016?).

Da Soncino arriva la buona notizia, che le idee e le forze per prendere il largo ci sono, infatti CROCE VERDE SONCINO, GRUPPO H – QUARTIERE BROLO, ACLI, DONNE PER SONCINO, GRUPPO FABIO MORENI, con il sostegno del Git provinciale dei soci di Banca Etica, daranno il via a una vera e propria gara popolare a sostegno della finanza etica, che porterà il gruppo GasOglio (Gruppo di acquisto solidale), da essi proposto come capofila, a divenire socio del nominato istituto di credito e creare un collegamento visibile e imitabile tra il medesimo e il paese.

Soncino come Kitzbuhel, patria della mitica discesa libera di sci. Una gara veloce e tecnica. Allora, prima manche: identikit di Banca Etica e svelamento del suo microprocessore: «Essere una banca basata sui valori significa proporre un modello strategico di attività bancaria con un'ottica di lungo periodo, dove i profitti non sono un obiettivo di per sé, ma il risultato del sostegno alla crescita dell'economia reale e delle comunità». Speculazione zero, rassegnazione zero. Sta qui la carica  innovativa dell'istituto nato a Padova, l'8 marzo 1999.

Seconda manche: identikit del progetto “Soncino per la finanza etica”:

IL TRACCIATO - Una campagna per promuovere l'utilizzo responsabile del denaro, avendo come punti di riferimento costanti il suo uso democratico e trasparente, la responsabilità verso i risparmiatori, i lavoratori, la persona e infine la tutela dei beni comuni, a partire da quelli ambientali.

IN GARA – Tutti gli uomini e le donne di buona volontà ed in particolare il vasto ed importante mondo dell’associazionismo e del volontariato del  territorio.

COME TRAGUARDO – Raccogliere 1.000 euro con cui GasOglio sia acquisterà le azioni per rafforzare il capitale sociale Banca Etica, sia consentirà a tutta la comunità di conoscerla e avvicinarsi ad essa.

 Durante la serata saranno chiariti i dettagli necessari per partecipare, compreso il termine di chiusura della raccolta.

Sarà sicuramente un test importante di sensibilità e determinazione, per dare radici e prospettiva, a questa finanza amica, capace di garantire equilibrato sviluppo e sicurezza al territorio; con convinzione invitiamo a presenziare tutti i nostri soci,  sostenitori e amici.

Consensi? Speriamo a valanga.

Il G.i.t. Provinciale e il coord. dei soci Piero Cattaneo

 

Infografica GASoglio

GASoglio si incontra

GASoglio si incontra per riunioni periodiche ogni secondo giovedì del mese per confrontarsi, condividere scelte e informazioni e crescere insieme, presso la sede dell'Avis di Soncino (via Tinelli 11) alle ore 21.

Area riservata

Go to top